Si mangia prima con gli occhi

Ora ditemi, quante volte il cliente ha ordinato "quello che ha nel piatto quel signore al tavolo laggiù"? 

tante lo so.

Per questo è FONDAMENTALE mostrare il prodotto nel momento della scelta.


Come ho già detto nel pacchetto dedicato alle pizzerie ( leggi qui "speciale pizzerie") tutti coloro che vendono cibo d'asporto o hanno un ristorante, hanno la fortuna di avere una clientela che va da loro nel momento migliore: quando ha fame!

D'altra parte, per lo più, vende dei prodotti ancora da fare nel momento in cui il cliente sta scegliendo cosa acquistare e quindi spesso basa la scelta esclusivamente sull'elenco scritto nel menù.


Quindi il consiglio di oggi è:

investite dei soldi per un book fotogratico dei vostri piatti, mi raccomando dei vostri!

Vi torneranno sempre utili, per fare dei fotoquadri nei vostri locali o una galleria all'ingresso del locale o meglio ancora dei menù illustrati o per pubblicarle nella vostra pagina facebook.

I vostri prodotti devo essere il vostro miglior venditore!

 

Voi direte, ok domani porto la macchinetta e scatto le foto. NO. Errore!

A meno che non siete degli appassionati di fotografia evitate. Una foto brutta è solo controproducente. E quando dico brutta, dico sparaflashata col bollino del flash e tutti i colori smorti, con il piatto sporco, con lo sfondo che fa intravedere la cucina o cose veramente poco attraenti.

Guardate le foto delle riviste di cucina... le fate così? ve lo auguro, altrimenti lasciate perdere.

 

Se ne fate una questione di soldi ricordate che è un investimento, se fatto bene, vi porterà profitto garantito, (quindi la mia prima scelta rimane l'uso di un fotografo professionista).

 

Ma posso capire le difficoltà in questo periodo, quindi vi suggerisco delle alternative:

la prima è che tra le conoscenze c'è sempre un amico o cliente appassionato di fotografia, chiedete a lui in cambio di una o più cene sarà un ottimo scambio per entrambi.

La seconda soluzione è di fare un concorso tra i clienti.

Chiedete loro di scattare la foto dei piatti e di inviarvele.

È importante che vi autorizzano (firmando un apposito foglio da voi preparato) ad usare la foto nel locale e sulle vostre pagine social. Per incitarli promettetegli qualcosa: il caffè, un dolcetto, l'ammazza caffè... decidete voi. Le migliori vinceranno la possibilità di apparire nel vostro menù e un premio più sostanzioso come ad esempio una cena presso di voi o un buono sconto.

Alla fine vi costerà anche in questa maniera ma creerete un rapporto più intenso con la clientela e la spesa sarà centellinata. Il risultato non sarà bello come il lavoro di un professionista ma in questo caso, l'aspetto umano (piatto+cliente che sorride affianco) dovrebbe dare comunque i suoi risultati.

 

Il top sarebbe fare entrambe le cose, sia un book con il fotografo sia il concorso tra i clienti perchè ricordatevi che non basta fare dell'ottimo cibo per portare più clienti, il marketing è altrettanto importante e la prova vivente è un certo Mc Donald's, conoscete? 

che non fa certo del buon cibo, ma fa dell'ottima pubblicità... sarà lì tutto il suo successo?